Primo controllo della vista: a che età è giusto cominciare?

primo controllo della vista

Ti sei mai chiesto a che età sia importante programmare il primo controllo della vista del tuo bambino?

La vista dei bambini è un bene delicato è controllarla regolarmente è importante. La vista, infatti, ha un ruolo fondamentale nell’età dell’apprendimento ed è fondamentale che l’apparato visivo dei nostri bimbi sia tenuto monitorato. 

Già in fasce, in ospedale, i neonati vengono sottoposti a un esame preliminare della vista. Buona regola sarebbe quella di ripetere tale esame anche al sesto mese di vita. 

La prima vera visita oculistica completa è consigliata intorno ai tre anni, dopodiché, salvo diversa prescrizione del proprio oculista, le visite andranno ripetute con cadenza biennale. 

Quali sono i segnali che il tuo bambino potrebbe avere un disturbo della vista?

Recenti studi hanno dimostrato che un bambino su cinque soffre di disturbi visivi non diagnosticati. Ecco perché è importante conoscere i segni che fin dalla prima infanzia potrebbero darci un indizio sulla necessità di una visita specialistica.

  • Il bambino di strofina spesso gli occhi
  • Il bambino lamenta difficoltà a concentrarsi e un mal di testa frequente
  • Ha difficoltà a leggere alla lavagna o si avvicina troppo nella lettura di un libro
  • Si avvicina troppo al televisore per vedere nitidamente le immagini
  • È particolarmente sensibile alle luci
  • Il bambino chiude gli occhi per mettere a fuoco il mondo intorno a sé
  • Presenta difficoltà di coordinamento mani-occhi-corpo

Quali sono i principali problemi dell’infanzia legati alla vista?

È importante accorgersi in tempo dei disturbi della vista nei bambini, in modo che possano essere corretti tempestivamente e non peggiorino o si complichino in età adulta.

I bambini spesso incorrono in problemi di:

  • Miopia
  • Ipermetropia
  • Astigmatismo
  • Ambliopia, o più comunemente chiamato “occhio pigro”

Come preparare un bambino alla prima visita?

La prima visita oculistica può spaventare!
Ecco perché è importante informare correttamente il bambino, in modo che arrivi all’incontro rassicurato e preparato.

Ecco alcuni metodi efficaci:

  • Leggere insieme storie in cui i personaggi affrontano una visita oculistica
  • Descrivere al bambino le attività che farà, mostrandogli già immagini e lettere
  • Garantirgli che non proverà fastidio e non ci saranno aghi
  • Spiegargli che nessuna risposta è sbagliata per l’oculista e di essere il più preciso possibile nel descrivere i suoi sintomi 

Ricordati che le nuove abitudini legate alla vista cominciano fin da piccoli!

ItalianOptic è il tuo ottico di fiducia, vieni a scoprire tutti i modelli nei nostri punti vendita!

Altri articoli

Yves saint Laurent

Yves Saint Laurent

La storia, le curiosità e lo stile inconfondibile di Yves Saint Laurent La storia Fondato nel 1961 da Yves Saint Laurent e il suo partner

Read more >