Palpebra cadente? Ecco i rimedi che fanno al caso tuo!

palpebra cadente

Cos’hanno in comune attori del calibro di Charlotte Rampling, Benicio Del Toro e Cate Blanchett?
Oltre ad essere bravissimi nel loro lavoro, condividono tutti lo stesso dettaglio estetico: la palpebra cadente, tratto caratteristico del loro sguardo, profondo e intenso.

Cos’è la palpebra cadente?

Si tratta di una condizione piuttosto comune che si verifica quando il muscolo palpebrale cede e la pelle scende a coprire parte del bulbo oculare. É spesso associata all’invecchiamento, ma in verità può presentarsi anche in giovane età. In questo caso si parla di ptosi palpebrale congenita, proprio come quella di Gué Pequegno!

In età avanzata il fenomeno si verifica perchè la pelle tende a perdere tonicità ma può essere dovuta anche ad uno sviluppo non corretto del muscolo elevatore o dei nervi che svolgono un’analoga funzione. Questo è conseguenza di traumi, infortuni o stress.

Quali sono i rimedi per la blefaroptosi?

Come si suol dire: “meglio prevenire che curare!”. Qualora questa condizione dovesse peggiorare infatti sarebbe necessario l’intervento di uno specialista. Solo un medico può infatti determinare se si ha ptosi palpebrale.
Prima di ricorrere alla chirurgia estetica quindi è meglio adottare semplici accorgimenti quotidiani per rimediare a questo inestetismo.

Fare tanto esercizio

Il primo fra tutti è la ginnastica facciale. Conosci lo Yoga face? Si tratta di un trattamento antiaging con l’obiettivo di rafforzare i muscoli facciali! Ci sono moltissimi corsi online che si possono seguire. Il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un esperto del settore per evitare spiacevoli inconvenienti nel percorso.

Se non hai tempo a sufficienza da dedicare a questa pratica, ti suggeriamo una sessione da 10/15 min al giorno di ginnastica facciale. Potresti ad esempio alternare occhi chiusi a spalancati per almeno 10 volte, o sbattere le ciglia per circa 30 volte. Insomma, di esercizi ce ne sono di tutti i tipi!

I rimedi naturali per la palpebra cadente

Di certo non fanno miracoli ma rallentano l’avanzare del fenomeno! Tra i più conosciuti ci sono:

  • cetrioli: riducono infiammazioni e sgonfiano le palpebre. Mettili sugli occhi per 15/20 min.
  • Il ghiaccio: restringe i vasi sanguigni e riduce il gonfiore. Lavati ogni mattina con acqua e ghiaccio o metti dei cubetti in posa sugli occhi per 5/10 min.
  • L’aloe vera: ha prorpietà lenitive. Riduce il gonfiore e aumenta l’elasticità delle palpebre. Massaggiati il viso per 5/10 min al giorno con il gel!
  • L’albume d’uovo: riesce a trattenere l’idratazione del viso e aiuta a miglioarre la tonificazione della pelle. Basta spalmarlo sulle palpebre e lasciarlo assorbire.
  • L’olio d’oliva: caratterizzato da proprietà idratanti, tonificanti e antiossidanti. Basta massaggiare le palpebre dopo averlo scaldato un attimo e lasciarlo assorbire dalla pelle!

Tra gli altri rimedi c’è sicuramente la cosmesi. I dermatologi consigliano di optare per creme antiaging, ottime per la rigenerazione cutanea. Altrettanto importante è l’applicazione. Come insegna l’Estetista Cinica, bisogna prima picchiettare con la punta delle dita la parte interna dell’occhio e poi scorrere le dita con un movimento a U rovesciata verso le tempie.

La chirurgia

Ultima spiaggia per risolvere il temuto problema è la chirurgia estetica. É importante rivolgersi ad un esperto prima di procedere con intervento di blefaroplastica per evitare un peggioramento estetico della situazione. Viene effettuata una piccola incisione, impercettibile una volta guarita, che porta ad un risollevamento della palpebra. L’alternativa meno invasiva è la dermatologia plastica ma richiede comunque l’intervento di uno specialista.

ItalianOptic è il tuo ottico di fiducia, vieni a scoprire tutti i modelli nei nostri punti vendita!

Altri articoli

Yves saint Laurent

Yves Saint Laurent

La storia, le curiosità e lo stile inconfondibile di Yves Saint Laurent La storia Fondato nel 1961 da Yves Saint Laurent e il suo partner

Read more >